Regione Veneto

Il 17 novembre inizierà a funzionare il documentatore di passaggio con il rosso al semaforo sulla Statale 14.

Pubblicata il 16/11/2020

Il documentatore di passaggio con il rosso posizionato all’intersezione semaforizzata tra la Statale14 e via Piavon sarà operativo a partire dalle ore 13 di martedì 17 novembre.

Nella giornata di martedì 28 ottobre scorsi i tecnici hanno adeguato l’impianto elettrico semaforico presente e, dopo aver installato e collaudato gli strumenti e posizionata la segnaletica che ne indica la presenza, è possibile far entrare in funzione 
i documentatori presso l'incrocio semaforizzato tra la ss.14 e la via Piavon che registreranno, in entrambe le direzioni, le infrazioni di passaggio col semaforo rosso.

La nuova collocazione dei due rilevatori è stata decisa a seguito delle numerose segnalazioni dei cittadini abitanti nella zona che notavano il mancato rispetto del Codice della Strada da parte di alcuni utenti della stessa che effettuavano il passaggio con lanterna accesa rossa, nonché dal personale del Comando della Polizia Locale di Ceggia intervenuto direttamente in alcune occasioni.

Tali comportamenti hanno indotto l’amministrazione ad installare un sistema automatico di controllo e sanzionamento delle infrazioni semaforiche ai sensi dell'articolo 201 punto 1 bis e 1 ter del Codice della Strada sperando in un comportamento più corretto e tale da concorrere a migliorare la sicurezza stradale, contribuendo alla riduzione del numero degli incidenti stradali.

L'art. 201 del Codice della strada, notificazioni delle violazioni, stabilisce, al comma 1 bis, che, nel caso di attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa, la contestazione immediata non è necessaria e agli interessati sono notificati gli estremi della violazione nei termini di cui al comma 1 del medesimo articolo.
Il successivo comma 1ter precisa che qualora il rilevamento avvenga con apparecchiatura debitamente omologate la presenza degli organi di polizia non è necessaria.

È stata approvata l'installazione di sistemi fotografici digitali documentatori d'infrazioni omologati che sono in grado di produrre un documento fotografico criptato e non modificabile, dell'intera fase della violazione che attesta l'attraversamento di un'area semaforica con il semaforo indicante luce rossa (violazioni ex art. 146 comma 3 del CdS).

Il sistema risulta omologato anche per la rilevazione del superamento del limite (striscia d'arresto) prima del quale il conducente ha l'obbligo di arrestare il veicolo (striscia d'arresto) per rispettare le prescrizioni semaforiche (violazioni ex art. 146 comma 2 del CdS).


Come funziona il sistema di controllo

L'apparato automatico di controllo delle infrazioni semaforiche installato all’intersezione semaforizzata è il sistema Velocar, come documentatore fotografico delle infrazioni semaforiche.

Ogni singola violazione viene verificata e validata da personale del corpo di Polizia Locale avente funzioni di polizia stradale in grado di controllare anche le condizioni del contesto in cui la violazione è stata effettuata.

L'art. 201 del Codice della strada, notificazioni delle violazioni, stabilisce, al comma 1 bis, che, nel caso di attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa, la contestazione immediata non è necessaria e agli interessati sono notificati gli estremi della violazione nei termini di cui al comma 1 del medesimo articolo.
Il successivo comma 1ter precisa che qualora il rilevamento avvenga con apparecchiatura debitamente omologate la presenza degli organi di polizia non è necessaria.

Il sistema posizionato sull’incrocio controllato è costituito da una postazione periferica di rilevamento delle infrazioni in cui le apparecchiature sono state posizionate in modo che sui fotogrammi rilevati sia sempre visibile oltre alla panoramica dell'intersezione controllata, la lanterna semaforica che regola l'attraversamento oppure la lanterna ripetitiva proiettante luce rossa al momento dell'infrazione e la linea d'arresto.
Per questa ragione non potrà mai avvenire che una disfunzione nell'apparecchiatura possa indurre l'operatore ad una falsa interpretazione dell'immagine acquisita.

Il verbale sarà notificato al proprietario del veicolo sanzionato che potrà visionare le foto tramite il l'apposito servizio del Corpo di Polizia Locale.

La documentazione dell'infrazione avviene esclusivamente al passaggio di un veicolo che, in presenza di semaforo rosso, oltrepassi la linea d'arresto.

Rilevamento passaggio con il rosso

Il sistema opera nel seguente modo:
  • acquisisce le immagini analizzando la sola porzione che inquadra il semaforo. Il sistema riesce così a conoscere lo stato della lanterna semaforica
  • ogni volta che viene rilevato un veicolo il sistema verifica lo stato della lanterna semaforica; se la lanterna è rossa salva una sequenza di immagini comprendente gli istanti antecedenti e successivi all'infrazione
  • per ogni corsia monitorata è utilizzata una telecamera di contesto che riprende tutta la scena ed una telecamera più zoomata per visualizzare meglio i dettagli e la targa del veicolo in infrazione
  • su ciascun fotogramma vengono riportate la data e l'ora, l'indicazione dell'incrocio e l'intervallo di tempo trascorso rispetto all'accensione del rosso, l'inquadratura è tale da consentire la visibilità sulle immagini anche della lanterna semaforica rossa accesa.
  •  


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto